Crea sito

Vita Vissuta

Riflessioni più o meno serie e cose a caso

Forse non era proprio doveroso scrivere un post dedicato esclusivamente a queste settimane trascorse con una gamba ingessata perché quel malandrino di un calcagno ha deciso di fratturarsi, ma dopo più di venti giorni di forzata immobilità vi assicuro che un poco ci si annoia ed allora perché non...
Neve nel Parco di San Giovanni a Trieste © leeliah99.altervista.org

Neve. Intervallo.

Una sola giornata di neve in città, evento rarissimo perché di solito se nevica lo fa solo sull'altopiano e io sulla costa sempre a bocca asciutta a guardare con cupidigia il Carso innevato in lontananza. Ieri invece il meteo prevedeva nevicate modeste in mattinata, copiose nel pomeriggio: in realtà la...
Portopiccolo Sistiana © leeliah99.altervista.org

I mesi spenti

Ho letto moltissimo in quest'ultimo mese, da libri con titoli come Anxiety for Beginners e The Discomfort Zone ad articoli su The Guardian nella sezione Health & Wellbeing a rubriche su The Pool scritte da donne che hanno affrontato e stanno affrontando problemi di salute mentale come ansia e...
Mi ci è voluto più tempo del previsto per dire addio al clima di festa, rilassatezza ed eccitazione che quest'anno ha accompagnato il periodo pre-natalizio. Sono successi fatti tristi, ma ci sono stati anche tanti momenti di quelli che compensano la fatica che faccio ogni giorno per affrontare quello...
Sento l'inconfondibile richiamo delle cince che vengono a banchettare nel vasetto a loro riservato sul terrazzo, tra i ciclamini e le eriche. Ho appena finito di sorseggiare un infuso al limone con zenzero e curcuma per placare il falò in gola con cui mi sono svegliata stamattina, mentre fuori...
Se ci andaste adesso a Barcola incontrereste probabilmente metà della popolazione triestina tra chi si fa un tuffo dagli scogli, chi mantiene la tintarella, chi gioca a carte in pineta e chi legge o semplicemente si rilassa, godendosi il mare. L'altra metà? Sta cercando di sopportare questo caldo afoso che...
Vivo in una città speciale, che fa regali inaspettati e sorprese di quelle belle: così capita che verso la fine dell'ennesima giornata caldissima ed afosa ti avventuri fuori dal microclima di casa per prendere l'autobus che ti porta sulle rive, davanti al Molo Audace, davanti ad una delle piazze...
Di corsa. Ho solo mezz'ora. L'autobus ripasserà fra trenta minuti. Saluto il conducente pregandolo di aspettarmi se dovessi tardare di qualche istante e balzo giù, imboccando il sentierino sterrato evitando di calpestare le radici sporgenti degli alberi e i sassi più spigolosi. Sono al Parco di San Giovanni e conosco...
Strade trafficate, negozi, passanti, sguardi che s'incrociano per un istante, fermate e ripartenze, un'ultima curva e poi finalmente il mare. Frenate, semafori, sospensioni. Lo stesso tragitto da tredici anni, lo stesso sorriso quando si costeggiano le rive, il momento in cui ci si volta per guardare la piazza e poi il...
Quando mi sono imbarcata nel progetto di scattare una foto al giorno non sapevo che avrei passato quasi l'intero mese di gennaio a casa per via della salute di nuovo dispettosa. Sono quasi riuscita nell'intento comunque, quasi perché le fotografie dovevano rappresentare qualcosa di cui ero stata grata in quella giornata,...

Nevicherà?

All'incirca un'ora fa, un lampo accecante ha illuminato a giorno la veranda e mentre la combinata pioggia e vento iniziava a fare sul serio, in lontananza il boato di un tuono si è palesato con mia gran meraviglia. Sta nevicando nelle zone alte di Trieste, ma pare che qui sulla...

Tutta la verità

Il detto recita l'Epifania tutte le feste si porta via, ma per me è stata la notte di Capodanno, passata a combattere un'emicrania ostinata fino a mezzanotte meno cinque, quando mi son detta i fuochi d'artificio o li vedi oggi o ti tocca aspettare 364 giorni... che vuoi fare?...
Se anche ritorna, non è detto che sia per restare. Già il fatto che qualcosa ritorni implica il fatto che ad un certo punto se n'era andato via, e non aveva semplicemente continuato ad esserci, il che fa sperare che se era sparito in precedenza può farlo di nuovo. Sabato scorso sono stata male,...
L'autunno, quando torna, è un anno che lo si aspetta: chi con malinconia perché segna la fine dell'estate, chi con sollievo... perché segna la fine dell'estate. ^_^ Io appartengo alla seconda categoria. L'autunno non è solo aria frescolina, sole tiepido non più cocente, passeggiate tra gli alberi sotto un turbinio di foglie gialle...
L'estate sta finendo, ma agosto è ancora qui, pur con settembre che incalza. Spero di riuscire ad evitare del tutto quest'anno il domandone "che hai fatto quest'estate?" e in caso a qualcuno proprio scappasse di chiedermelo, gli allungherò un foglietto con scribacchiato sopra l'indirizzo del blog, così se proprio c'è un...
Non pretendevo così tanto quando ho chiesto una tregua dai troppi giorni di troppo caldo e di troppa afa, ma quando ho visto questo cielo da kolossal epico mi sono detta che era la giornata ideale per una passeggiata a Barcola, un'altra delle tappe nella mia lista "Cose che...
Sul Friuli-Venezia-Giulia: maltempo. Oh, come sogno -molto egoisticamente, lo so- di sentire la professionalissima vocina del meteo regionale pronunciare quella magica parolina. Voglio sentire "temperature gradevoli, con le massime in leggera diminuzione". Mi accontento semplicemente di qualche misero, sparuto grado sotto i 30°, giuro. Anche 29° vanno bene, davvero! Ad agosto, con previsioni...
Sto facendo amicizia con dei lati del mio carattere appena nati, o rimasti dormienti fino ad ora. Mi ci trovo bene. Non mi sembra più di essere costantemente sul campo di battaglia, ogni tanto trovo una cavità dove nascondermi ed allentare la tensione, convincendo il perenne turbinio nella mia...
Giugno nel Parco di San Giovanni a Trieste © leeliah99.altervista.org

Nei luoghi nascosti

Ci sono milioni di cose che non si vedono, ma ci sono. Ultimamente è come se ci fosse una zona d'ombra per cui mi risulta invisibile tutto ciò che appare palese alla maggior parte delle persone, ed allo stesso tempo percepisco movimenti impercettibili, minuscoli cambiamenti, dettagli infinitesimali. Non solo li...
Ipomea sul terrazzo, maggio 2016 © leeliah99.altervista.org

A scandire la vita

Ieri sera ho visto un film (un bel film), The Butler, in cui si racconta la storia di Cecil Gaines, che da bambino-lavoratore sfruttato in una piantagione di cotone diventa maggiordomo della Casa Bianca e conosce ben otto presidenti degli Stati Uniti, da Eisenhower ad Obama. Trent'anni di onorata...
Il mio umore ed il tempo atmosferico viaggiano di pari passo ultimamente, nel senso che sono entrambi incostanti ed imprevedibili. Così capita che esci vestita a strati tutta infreddolita con l'ombrello sotto il diluvio e ti ritrovi un'ora dopo boccheggiante con le maniche arrotolate, gli occhialoni da sole calati...
Oggi è la Festa della Mamma e a Trieste è anche il giorno della Bavisela: arrivano i gazebo bianchi del mercatino, le rive si affollano, i bambini fanno la fila per salire sulla ruota panoramica e si aspetta l'arrivo dei maratoneti. Io sono scesa ieri nel tardo pomeriggio prima che...
Tulipani al Parco di San Giovanni © leeliah99.altervista.org

Il tulipaneto

Non importa se parte una raffica di starnuti alla sola vista di qualcosa di verde e se più che petalosa la mia personale anteprima di primavera sia pollinosa: quando il tulipaneto del Parco di San Giovanni di Trieste si sveglia, io accorro. Non so quanto tempo ho passato acquattata tipo...
Molo Audace a Trieste © leeliah99.altervista.org

Molto audace

Audace è sinonimo di coraggioso, impavido, temerario. Può essere definito audace chi affronta a testa alta un pericolo, un ostacolo, una difficoltà. Possiamo associare questo aggettivo anche a chi è sul punto di trovarsi a tu per tu con un'avversità e invece di arrendersi facendo dietro front, raccatta tutte le...
Marzo è arrivato a tradimento per quanto mi riguarda. Dov'è l'inverno? Tutti a scalpitare per le prime fioriture al grido di la primavera è alle porte, e tutto quello a cui riesco a pensare io, in fondo in fondo, è oddio! Non sono pronta a quello che la stagione in...
Era da quando avevo lasciato la casetta nel bosco che non prendevo il tram: all'epoca era il mio mezzo di trasporto preferito e ne sentivo un po' la mancanza, così l'altro giorno ci sono salita a scopo puramente turistico per raggiungere la piazzola dell'Obelisco di Opicina e farmi una...
Perché essere banali e soccombere come chiunque altro al picco di influenza di questo non-inverno piovoso/nebbioso e privo di qualsivoglia senso civico (leggi = niente neve), quando ci si può far venire un sospetto mal di gola più raffreddore cosmico accompagnato da cinque giorni di emicrania costante conditi da un...
Questo post proprio non voleva saperne di uscire fuori dall'anfratto in cui si era comodamente acquattato, così per convincerlo ho usato l'argomentazione del dai che domani è l'undicesimo compleanno del blog. Proprio l'11 febbraio del 2005 iniziava questa misteriosa avventura su Bravenet con Non voglio avere ragione. Voglio essere felice ed escluso...
Questo fine settimana è all'insegna di stare a casuccia a godersi un buon libro ed un'epocale maratona di The Big Bang Theory (stagione 8 e 9, grazie mille), mentre fuori diluvia nella nebbia più ostinata e io cerco di stare calma trangugiando latte tiepido per convincere il mal di...
La domenica mattina si andava alla Messa delle 10.00 con tutta la Sacra Famiglia: io mi sedevo nei primi banchetti assieme agli altri bambini e i momenti che preferivo era quando si cantava. Le panche erano posizionate parallele alla rientranza a lato dell'altare dove si sistemavano i ragazzi del coro con chitarre...
Siamo ormai quasi alla fine della prima settimana ufficiale post-festività dopo l'Epifania e qualche giorno fa ho indugiato -forse poco saggiamente- a spulciare vecchie cartelle di foto sul pc: ho rivisto la casa in cui sono cresciuta e che ho lasciato per quella in mezzo al bosco, le persone che frequentavo...
Il cosiddetto Bianco Natal rischiava di dovere il suo candore alla nebbia, più che alla desiderata e decisamente più caratteristica neve, e qui a Trieste non è così usuale che nevichi nemmeno quando sarebbe carino che accadesse, per cui, nonostante il meteo prevedesse qualche allegro fiocchetto, eravamo tutti più...
Ci sono tanti colori da cogliere, più o meno nascosti, anche in un pomeriggio in cui la nebbia scende rapida ad avvolgere le strade, ad appannare le finestre e smussare d'intensità le luci dei lampioni. Ci sono le poche foglie rimaste sui rami secchi degli alberi da contare e le...
Insomma, capita che ti svegli una mattina e pensi che vuoi fare una determinata cosa, e che per due giorni di seguito sei costretta a rimandarla perché la tua pancia decide diversamente. Poi viene la volta buona, che te ne freghi se non stai proprio benissimo, ti ripeti tipo...
A farmi perdere il mercatino di Natale Francese quest'anno ci ha pensato l'influenza, quella subdola che nasce un poco strisciando e ti delizia con un 39.5° così, alla chetichella, in una sera apparentemente innocua, lasciandoti quantomeno perplessa. Assieme al febbrone è arrivata anche la bora, a cui ho prontamente dato...
Pare che l'autunno, dopo essersi fatto tanto desiderare, sia già pronto a lasciarci. Secondo il meteo, giovedì sarà la giornata incriminata: esprimo tutto il mio dissenso. Già la nebbia si è impossessata a tempo indeterminato della città, e ora volete dirmi che domani saremo già nel pieno delle prove generali per...
Ha ricominciato a piovere e io ho ricominciato a mettere tutto in discussione (perché, avevo smesso?). Ho passato molto tempo in casa, anche diversi giorni di seguito senza uscire nemmeno per la solita passeggiata di routine a prender aria buona e abbandonare per strada i pensieri nocivi. Ho continuato ad approfittare sempre, al...
Sarà che ho sempre associato le stazioni all’allegria di qualcuno che arriva più che all’amarezza di chi deve andarsene, ma non ho mai provato lo struggimento che tanti dicono di provare quando vedono un treno. Quando ho letto che tra le tante iniziative parallele alla celebre regata Barcolana ci sarebbe...
Dopo tre giorni consecutivi passati prevalentemente in pigiama ad infilare e sfilare il maglione mentre fuori il tempo schizofrenico passava dalla modalità estiva a quella invernale nell’arco di poche ore, non ci sarebbe da stupirsi se avessi poco niente da condividere, e invece a forza di leggere blog altrui...
Sto scrivendo ora nella classica giornata così così, dopo averne avute due buone e un'altra ieri iniziata pessima ma finita con una buona notizia. Dopo un controllo medico prenotato da tempo che mi faceva stare parecchio sulle spine, la dottoressa ha deciso di cambiare il farmaco che stavo prendendo da...

Sassolini e valanghe

Ciao, sono la stessa persona che circa un anno fa scriveva convinta che bisognava concentrarsi solo sui pensieri positivi, allontanando all'istante qualsiasi ombra o dubbio o preoccupazione, e sono sempre io adesso che non sono mica tanto sicura sia proprio così che va fatto. Se, da una parte, trascorrere ore...
Quando agosto arriva agli sgoccioli parte il sospiro di sollievo, e contemporaneamente arriva a gran velocità l'ansietta da e adesso che non ho più la scusa del "è agosto, cosa vuoi fare ad agosto che son tutti in ferie" che faccio? L'altra sera ho guardato un film con Mel Gibson...
Via Brandesia, Trieste © leeliah99.altervista.org

Ho visto case

Un paio di settimane fa ho tagliato il traguardo dei 5 anni in questa casa, dopo un trasloco a dir poco avventuroso. La mia passione immobiliare però non si è mai saziata, e pur non avendo al momento né le forze fisiche né le risorse economiche per realizzare il sogno...
Conto le ore, persino i minuti che mi separano dall'arrivo del tanto promesso temporale, che spero si porterà via quest'odiosa afa opprimente che toglie il respiro e fa battere il cuore in modo strambo. L'estate è sempre stata la mia stagione meno preferita, da quando ha smesso di svolgere la...
A Trieste la bora c'è sempre, anche quando non c'è, ha un museo dedicato e la scorsa settimana è stata festeggiata con il suo primo personalissimo "evento di vento": una festa con tanto di igloo in Piazza della Borsa -ribattezzata per l'occasione Piazza della Bora- e manifestazioni collaterali interessanti...
Per la settimana appena trascorsa, se non addirittura una ola celebrativa, ci vuole almeno un lungo e sentito applauso, con tanto di standing ovation! Eh sì, perché se mi sono sentita abbattuta i giorni precedenti non riuscendo a portare a termine (a volte nemmeno ad iniziare, a dirla tutta) nessuna...
Pasqua al Parco San Giovanni © leeliah99.altervista.org

Pasqua tempestosa

Ci vuole fiducia, e tanta costanza. Chi si ferma è perduto. E allora io continuo a vagare, a guardarmi intorno, a ripetermi che arriverà il momento in cui penserò a questo periodo coniugando i verbi al passato remoto. Intanto resisto, insisto e mi godo letteralmente ogni minuscola cosa positiva che...
Il primo sorso di caffè dopo un ventennio di auto-imposta astinenza. Agli estimatori lascio immaginare la soddisfazione provata. Ho sempre adorato il rumore del cucchiaino quando s'infila nella tazza e mescola il liquido scuro sotto la schiumetta del latte, e ho sempre sniffato con piacere il profumo denso tipico del mattino...
Il roseto del Parco di San Giovanni in inverno © leeliah99.altervista.org

Terra di confine

Quando devi riconquistare qualcosa che hai perso, e hai perso molto, all'inizio può essere estremamente scoraggiante: lo sai che sarà una lotta dura, che dovrai avanzare un passo alla volta senza guardarti troppo indietro, ma la teoria è una questione ben diversa dalla pratica. Sono andata a passeggiare nel parco presto,...
Il 2015 sarà l'anno della gratitudine. Mi sono premunita allo scopo: ho un'agendina deliziosa dove scrivere giorno per giorno solo le cose di cui essere grata, mantenendo il principio che se sei concentrata sugli aspetti positivi della tua vita sposti l'attenzione dal resto, quel "resto" che ti fa salire l'ansia e...

Post in evidenza