Sopravvissuta a Ferragosto

Altri post

Anche questo Ferragosto è andato. Ciao ciao.
Dopo dieci giorni di reclusione, il borino ed un tasso di umidità finalmente inferiore al 50% mi hanno convinta che non avrei rischiato l’autocombustione se fossi uscita, così sono uscita.
La mattina l’ho trascorsa facendo una passeggiata al Parco di San Giovanni, in cui mi sono aggirata grata per il venticello e affamata più del solito per essere così presto: ovviamente una che non va mai a pranzo fuori decide che è il momento di farlo il 16 agosto, che non è assolutamente il periodo in cui chiunque va in ferie, nemmeno la mia pizzeria o la mia paninoteca di fiducia.
Quindi, un po’ tentata dal tornar su in parco per pranzare a Il Posto delle Fragole, mi sono lasciata invece convincere da una meta ben più vicina per questa volta, e non è stato affatto un ripiego (piuttosto un rischio, visto che era tutta roba proibita e per di più impanata).
Serena e satolla, ho aspettato che tornasse un po’ di freschino nel tardo pomeriggio per uscire di nuovo, ché avevo voglia di un po’ di mare, di un pre-tramonto e di un giretto per Cavana, nella Città Vecchia.

Trieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.orgTrieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.orgTrieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.org

Il cielo era stranissimo, a strati di nuvoloni scuri e nuvolette candide con frammenti di arcobaleni mignon. Una meraviglia di spettacolo.
Dopo aver attraversato Piazza dell’Unità d’Italia ed aver reso i miei servigi ai turisti che mi chiedono sempre di scattar loro una foto ricordo (si vede che c’ho la faccia di una che è capace), mi sono intrufolata per i vicoli e le stradine di Cavana, tra negozietti curiosi e ristorantini molto fotogenici, con una colonna sonora perfetta.

Trieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.orgTrieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.orgTrieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.orgTrieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.org

Un posticino davvero delizioso è in Via dei Capitelli 4, si chiama Cucù e definirlo “cartoleria” sarebbe troppo riduttivo: bisogna andarci per capire, perdersi un po’ tra tutti quei quadernini, quegli oggettini, quei pupazzetti, e tornare per un attimo bambini che sanno stupirsi ed entusiasmarsi.
Non era ancora l’ora del tramonto quando sono tornata verso le rive, ma il panorama era comunque superlativo. La cosa bella è che non stanca mai, è sempre bellissimo ed emozionante, merito della magia di Trieste.

Trieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.orgTrieste, agosto 2019 © leeliah99.altervista.org

Anche ieri avevo con me solo il cellulare, le foto sono quello che sono, ma ho deciso che va bene così, l’ossessione per il perfezionismo posso anche lasciarla lì dov’è.

6 commenti

  1. Quest’anno a ferragosto sono tornata dalle ferie.. Più stanca e stressata di quando sono partita!! Un vero fiasco!!
    Mi consolo pensando che ho ancora un paio di giorni per sfruttare un weekend lungo a fine settembre e se il tempo tiene me ne andrò al mare!!
    Godiamoci questi ultimi scampoli di estate..

    • Pare che l’estate s’impossesserà anche di gran parte del mese prossimo, quindi c’è speranza (per te, per me è una mezza tragedia!). Io ho voglia di godermi piuttosto un bell’autunno come si deve.

  2. Ma.. ma! E quelle orrende scritte alle spalle dei ragazzi che suonano??? Si vede che manco da un po’ in città. Per il resto grazie per le belle passeggiate in cui ti accompagno sempre volentieri, anche se solo con l’immaginazione ❤️

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento (mi spiace per il fastidio del reCAPTCHA, ma non si può togliere).

Scrivi il tuo commento qui
Scrivi il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Ally Leeliah

Scrivo della mia città, dei libri che leggo, dei film il cui finale mi delude, di blog e videogiochi, di piante e mercatini, del mio parco preferito dove vado a passeggiare e fotografare o schiarirmi le idee, delle mie tribolazioni. Benvenuti!

SEGUI IL BLOG

194Mi piaceMi piace
195FollowerSegui
3,412IscrittiIscriviti

Post simili

Potrebbero interessarti
altre storie da leggere

Pasqua tempestosa

Ci vuole fiducia, e tanta costanza. Chi si ferma è perduto. E allora io continuo a vagare, a guardarmi intorno, a ripetermi che arriverà...

Si scateni la primavera!

Di corsa. Ho solo mezz'ora. L'autobus ripasserà fra trenta minuti. Saluto il conducente pregandolo di aspettarmi se dovessi tardare di qualche istante e balzo...

Home is where your Ikea stuff is ^_^

Mi pare impossibile che sono quasi tre anni da quando mi sono trasferita in casa "nuova"… e tra poco si trasloca di nuovo, principalmente...

A splurge of color: sempre meglio di una parete bianca

Se avete costruito castelli in aria, non fate che il vostro lavoro vada sprecato; è là che dovrebbero trovarsi. Ora metteteci sotto le fondamenta. (Thoreau) *Modalità...

Vuoi leggere altri post?
clicca qui per andare all'archivio