Login/Logout

Altri post

Non è un gran giorno, lasciatelo scivolare addosso senza prendere decisioni, piccole o grandi che siano, perché più o meno involontariamente puoi essere superficiale, impulsivo e assumere impegni gravosi a cuor leggero.

Non sono una patita degli oroscopi, ma ho il sentore che magari solo per stavolta potrei darci un po’ retta.
Mentre mi preparavo per venire al lavoro stamattina lo stereo in modalità ‘random’ mi ha proposto Bullet dei The Rasmus: ecco, il testo potrei averlo scritto io, in più occasioni della mia vita peraltro. Infatti è su questa faccenda dell’eterna seconda che mi ritrovo a rimuginare senza sosta, visto che mi si è recentemente riproposta una situazione con delle similitudini al passato.
Però adesso sono le 14.30 di uno smorto venerdì pomeriggio lavorativo privo di slanci, per cui l’unica cosa che potrebbe consolarmi in questo frangente sarebbe vedere Stewie Griffin allenarsi per le Olimpiadi con la tutina blu, come nella puntata che ho visto qualche giorno fa che mi ha fatto pigolare in puro stato di adorazione per i successivi dieci secondi.
Invece sono qua a cercare cheats&tips&tricks per il nuovo giochino, scoprendo con ammirato raccapriccio che un tizio in Africa ha ricreato Parigi con tanto di Moulin Rouge, tutto esportabile in Sim City 4: pazzo, ti adoro! Qualcun’altro insano di mente si fa avanti per Londra? Nessuno?
Vabbè, vedrò di accontentarmi per ora.

Moulin Rouge Sim City 4
© Simtropolis

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento (mi spiace per il fastidio del reCAPTCHA, ma non si può togliere).

Scrivi il tuo commento qui
Scrivi il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Post precedente:Ordunque
Post successivo:Save the last Wippy

Ally Leeliah

Scrivo della mia città, dei libri che leggo, dei film il cui finale mi delude, di blog e di piante, del mio parco preferito dove vado a passeggiare e fotografare o schiarirmi le idee, delle mie tribolazioni. Benvenuti!

Potrebbero interessartiNUOVI POST
altre storie da leggere

Sei mesi, frammenti

Appena sveglia, prima ancora di aprire gli occhi, tendevo l'orecchio per sentirlo: arrivava immancabile dopo pochi secondi, il verso della tortora che aveva iniziato...

Vuoi leggere altri post?
clicca qui per andare all'archivio