Dice un proverbio cinese: quando piove lo stolto impreca contro gli dei, il saggio si procura un ombrello.
Così abbiam fatto, per celebrare degnamente il 25 aprile al parco e non darla vinta alla nuvola fantozziana che ha iniziato a seguirci non appena uscite, ma che si è poi arresa vista la nostra totale noncuranza. Perché se è suggestivo passeggiare nel roseto sotto l’acquazzone e fotografare i fiorellini con le gocce di pioggia una volta, non lo è altrettanto la seconda! Specialmente considerato che ero più che pronta a proseguire nella mia neo-carriera di guida turistica al Parco di San Giovanni (iniziata in occasione della visita dell’amico toscano) su richiesta della mia collega ed amica Liny, curiosa di fare la conoscenza della rosa Banzai (che oltre ad essere stupenda è pure burlona: nell’arco di una settimana mi ha cambiato colore scegliendo un look total yellow e non si faceva riconoscere).

25 aprile al Parco di San Giovanni © leeliah99.altervista.org

25 aprile al Parco di San Giovanni © leeliah99.altervista.org

25 aprile al Parco di San Giovanni © leeliah99.altervista.org

25 aprile al Parco di San Giovanni © leeliah99.altervista.org

25 aprile al Parco di San Giovanni © leeliah99.altervista.org

25 aprile al Parco di San Giovanni © leeliah99.altervista.org

25 aprile al Parco di San Giovanni © leeliah99.altervista.org

Alla fine il sole ha trionfato? Mica tanto, ma il divertimento ed i nostri soliti “svarioni” non sono certo mancati.
La sottoscritta ha raggiunto nuovi livelli di nerditudine facendo dei video che in realtà sono statici come delle fotografie (sto esplorando nuove frontiere di arte contemporanea, per il momento incomprese) e degli auto-video in cui indico cose a caso e chiedo spiegazioni alla paziente Liny che mi asseconda con calma serafica (appena ho tempo li metto insieme e li carico in un luogo sicuro a cui pochi eletti avranno accesso, per salvaguardare quel briciolo di credibilità che mi rimane).

Restano molti altri angolini del Parco che non sono riuscita a farle vedere, ma nel frattempo fioccano richieste di tour guidati, per cui venghino siore e siori, noleggiamo uno di quei macchinini che si usano nei campi da golf e chi ci ferma più!

Ci sono tante altre foto della giornata nell’album dedicato su flickr (principalmente rose, più evoluzioni fotografiche doppie e triple per chi è tra gli <Amici>).

p.s.: sono ancora sconvolta dopo aver scoperto che per poter usare il nuovo Photoshop bisogna pagare quasi 25€ al mese. *AL MESE*!!! sad

Cosa è successo prima:
Horti Tergestini 2014 © leeliah99.altervista.org

Horti Tergestini pasquali sotto la pioggia

Cosa è successo dopo:
Parco di San Giovanni a Trieste © leeliah99.altervista.org

Girotondi col contapassi

_______

Questo post è stato letto 218 volte.
Puoi seguire il blog su Twitter e su Facebook.

12 Commenti

  1. Ci ritorniamo presto, con il sole, così mi fai vedere altri posticini suggestivi ;)
    Aspetto con ansia di vedere il videuccio :P

    • Eh sì dai, a forza d’insistere prima o poi ce la facciamo ad imbroccare una bella giornata!
      Il videuccio arriverà presto e penso piacerà anche a Pisolo. :D

    • Temo di sì Chiara, anche per il ponte del 1° maggio le previsioni meteo non sono delle migliori, ma io spero sempre in qualche oretta di sereno! ;)

    • Mi fa davvero piacere far venir voglia a qualcuno che non conosce la mia città di venirla a visitare, vuol dire che sono riuscita a far passare un po’ del mio amore per Trieste attraverso le parole o le immagini. :)

    • Che soddisfazione! :)
      Tu ci sei mai stata in questo parco? Secondo me merita una visita (nel caso non si fosse capito dai 75.000 post che gli ho dedicato ultimamente). ^_^

    • He he :) sì sì ci sono stata. Meriterebbe andarci più spesso, ma non è proprio di strada per me. Con la bella stagione ci tornerò volentieri!

    • Brava brava! Fino a 4 anni fa neanche sapevo che esistesse, invece adesso ci vado spessissimo per rilassarmi e passeggiare, avendo la fortuna di averlo a pochi passi da casa.

Tu che ne pensi?