Crea sito

Bis di “Viale in Fiore” tra mirtilli giganti ed erba cipollina

A distanza di un anno, senza allergia stagionale (è in ritardo!) ma in compagnia di un gelo siberiano, mi sono infilata di nuovo tra i gazebo fioriti di Viale in Fiore ad ammirare colori e profumi inediti nella cornice del Viale XX Settembre di Trieste, solitamente mesto e bigio durante il resto dell’anno.

Anche questa volta considero questo il primo giorno “in avanscoperta”, nel senso che non ho comprato nulla a differenza delle mie due accompagnatrici, entrambe sedotte dai ranuncoli, scelti e vagliati con cura certosina.

Se l’anno scorso alla fine l’avevano spuntata le rose ed il rosmarino, quest’anno la mia attenzione era rivolta al mirtillo gigante e all’erba cipollina, anche se sul finale i cestini di frutti di bosco potrebbero avermi convinta a scegliere loro a discapito del parente più grande.
Mi scoraggia non poco l’idea di dover rinvasare questo stecchetto (perché è così che te lo vendono: un ramo stitico senza traccia di boccioli, foglie o qualsivoglia segno di vita) ed attendere x mesi solo per capire se ha intenzione di interagire. I cestini invece hanno dalla loro che essendo “ini” già fan tenerezza in partenza, in più sono ampiamente meglio gestibili e ricchi di foglioline volenterose, ed essendocene sei le probabilità di tirar su almeno due mirtillini o due fragoline di bosco è nettamente maggiore.

Viale in Fiore 2013 © leeliah99.altervista.org

Viale in Fiore 2013 © leeliah99.altervista.org

Viale in Fiore 2013 © leeliah99.altervista.org

Viale in Fiore 2013 © leeliah99.altervista.org

Viale in Fiore 2013 © leeliah99.altervista.org

Come si nota senza alcuna fatica dalle foto che ho scattato, lo stand delle rose resta quello in cui trascorro più tempo, incapace di proseguire oltre senza sospirare e partire immediatamente alla ricerca di LEI -la rosa viola- stupenda come sempre, talmente bella da farmi emozionare al punto che le foto sono venute mosse e quindi ve ne posso mostrare solo due (vedi sopra… sì, lo so che sembrano rosa e non viola, credetemi sulla parola!).

Insomma, ci devo per forza tornare: il mirtillo gigante mi perdonerà se gli preferirò i cuginetti più piccoli, per l’erba cipollina nutro ancora delle speranze e la rosa viola… eh, chissà!

Per chi fosse interessato, Viale in Fiore prosegue fino al 24 marzo: oggi qui a Trieste diluvia e soffia scirocco forte, ma per il prossimo fine settimana dovrebbe esserci un tempo leggermente più verosimile all’appropinquarsi della primavera, per cui fateci un salto: se vedete una tizia con una macchina fotografica color glicine che gravita attorno allo stand della lavanda e si precipita quando la promoter si offre di farle provare un olio profumato sulle mani (ho dovuto sfilarmi i guanti rischiando i geloni, ma oggi sono ancora profumati!) è altamente probabile che sia io.

♣ ♣ ♣

@ 23.03.13
Eccomi di ritorno dal secondo tour, nel quale ho dato libero sfogo agli acquisti più che alle foto.
Cos’ho comprato? Beh, nonostante i propositi iniziali alla fine ho scelto tutt’altro: ho preso una piantina di margheritine colorate, una di pratoline e una Lewisia (di cui non sospettavo nemmeno l’esistenza fino ad oggi).
Alla famiglia che domani affronterà la bufera di neve prevista qui a Trieste si aggiungono anche due piante di incenso, dal profumo incredibilmente intenso che lascia letteralmente la scia e che abbiamo comprato perché è assicurato che allontanino gli insetti antipatici.

4 commenti

  1. Le azzalee con due “z” le abbiamo solo qui a Trieste! tongue Meditavo di far il bis venerdì pomeriggio con la nipotina, per arraffar l’alberello di margherite e il garofano perenne, così il ranuncolo si sentirà meno solo wink

    • Ho letto il post nel tuo blog: quindi c’è una sfida in corso a chi fa sopravvivere più a lungo il proprio ranuncolo. Chissà chi vincerà?! ^_^
      Allora forse venerdì se combiniamo con gli orari mi assisterai nella scelta dei fruttini di bosco. smile

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento.

Scrivi il tuo commento qui
Scrivi il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Ally Leeliah

Trieste, IT

Scrivo della mia città, dei libri che leggo, dei film il cui finale mi delude, di blog, del mio parco preferito dove vado a passeggiare e fotografare o schiarirmi le idee, del mio lavoro in biblioteca, delle mie tribolazioni.
Benvenuti!

A Duino c’è un castello

Non mi era mai capitato di aspettare tanto prima di scrivere un post, d'altra...

Sul colle di San Giusto

Con la schiena appoggiata ad un muro risalente al 1300, aspetto l'autobus numero 24...

Alla scoperta del Castello di Muggia

L'idea di poter entrare, anche in punta di piedi, all'interno di un castello, un...