Sarà una buona idea?

Altri post

Ah, e io che ne so!
So solo che dopo un forte periodo di stress la voglia di comprare una robetta che in realtà non è che proprio mi serva ma diciamo non mi fa schifo avere aumenta esponenzialmente, al punto che inizio a pensarci sul serio, poi m’informo per bene ed alla fine -se tutto procede senza intoppi- concretizzo.
Ora, vabbè che Natale è alle porte ma la tredicesima no, io quasi quasi mi piglio uno smartphone. E che sarà mai?

Tutto ebbe inizio durante un affollato tragitto sull’autobus che mi portava a casa: ho avuto la gran fortuna di ritrovarmi seduta nel sedile di fianco un’iper attiva giovincella che ha continuato imperterrita a mollarmi gomitate ovunque le fosse possibile nella foga di strusciare con agili ditini sul suo iPhone per compiere dio sa quale imperdibile funzione altamente innovativa. Io, simpatica come sono, ho pensato: odio ‘sti cosi che poi cosa ti serve a te che mica sei un manager in carriera tanto lo usi solo per stare connessa giorno e notte a quella diavoleria di Facebook ecc. ecc. … . Appunto: seppur per motivi diversi sento un viscerale bisogno di averne uno. ^_^ Non iPhone beninteso, io sempre controcorrente.
Per cosa lo userei? Darebbe finalmente un senso al mio quantomeno controverso account su Twitter, nonché diverrebbe il mio fidato e puntuale alleato quando proprio mi piglia il pensiero bloggoso da postare seduta stante. Resta da dire che adesso comincia la fase “pensiamoci sopra un trilliardo di volte che comunque son soldi e ne posso fare tranquillamente a meno”, poi ovvio che se spunta dall’ombra un parente che mi allunga una bustina e qualcun altro si offre in un generoso ed apprezzato contributo alla nobile causa, allora io procedo senza indugi e col piffero che aspetto il 25 dicembre.

Oh, sarà che nonostante lo scenario non propriamente esaltante oggi ho avuto una bella notizia: mia mamma non dovrà tornare sotto i ferri per un secondo intervento, ed è sempre un pensiero in meno. Sussiste la preoccupazione per la terapia post operatoria e l’altro intervento che ora non vogliamo più rimandare per precauzione, ma almeno una nota positiva c’è ed è più che sacrosanto darle il giusto spazio.

P.S.: da notare inoltre che sto ancora usando questo cellulare qua preso coi punti del Pam che da un paio d’anni decide autonomamente quando spegnersi e se accendersi, mentre un tasto ha dato forfait.

8 commenti

  1. io sono entrata nella spirale dello smartphone a luglio… dopo una vita a dire che tanto non sapevo che farmene e a prendere in giro il fidanzato, da molto tempo addicted, sono diventata una crackberry da manuale! colpa del moroso che mi ha fatta entrare nel tunnel per il mio compleanno, con un blackberry curve azzurrino che era in super offerta al supermercato (in effetti offerte simili non le ho più viste!)… ed ora non riesco più a farne a meno!

    • Tipico, no? Anch’io ero di quell’opinione, poi una sera mi sono ritrovata tra le mani un iPhone e poco dopo un BlackBerry di quelli super professional e pian piano mi si è insinuata dentro la cupidigia!!! 😉

  2. Benvenuta nel mondo degli smartphone…io ci sono da natale scorso…
    E per tua mamma continuo a tenerla nelle mie preghiere…un passo per volta e tornerà il sereno completamente….

    Molten

    • Consigli da darmi, così in generale?
      Venerdì e sabato ne ho testati con mano parecchi in due negozi e quello che sembrava il più papabile (cioè quello della foto, l’Optimus One della LG) è stato rimosso dalla lista perché per scrivere “ciao come va” con la tastierina touchscreen è venuto fuori qualcosa tipo “vosp xinw bq”… è c’è da dire che ho le dite molto affusolate, quindi il problema è proprio che mi ci vuole una qwerty fisica, coi bottoni da pigiare.
      Ora ne ho in mente un altro ma devo ancora maneggiarlo per capire se può andare bene.

  3. Anche io faccio i tuoi stessi ragionamenti in procinto di nuovi acquisti e se stai su a pensarci tanto evidentemente vale la pena farci un investimento 😉

    Spero che siano in arrivo altre buone notizie sulla salute di tua madre.
    Un saluto!

    • Io ci penso tantissimo sempre e comunque, direi che i tentennamenti sono direttamente proporzionali alla cifra in ballo. Sai che stress!
      Spero anch’io di poter scrivere altre novità positive, grazie del pensiero.

  4. Io ho un Blacberry…sono i migliori per le ricezioni delle email…ed hanno una qwerty fisica…
    Per le altre applicazioni ogni possessore di smartphone è contento del proprio…quindi puoi scegliere tranquillamente tra quelli che ti piacciono di più…

    Molten

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento (mi spiace per il fastidio del reCAPTCHA, ma non si può togliere).

Scrivi il tuo commento qui
Scrivi il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Ally Leeliah

Scrivo della mia città, dei libri che leggo, dei film il cui finale mi delude, di blog e videogiochi, di piante e mercatini, del mio parco preferito dove vado a passeggiare e fotografare o schiarirmi le idee, delle mie tribolazioni. Benvenuti!

SEGUI IL BLOG

194Mi piaceMi piace
188FollowerSegui
3,412IscrittiIscriviti

Post simili

Potrebbero interessarti
altre storie da leggere

2015: l’anno della gratitudine

Il 2015 sarà l'anno della gratitudine. Mi sono premunita allo scopo: ho un'agendina deliziosa dove scrivere giorno per giorno solo le cose di cui essere grata,...

Chi ben comincia… farà meglio a continuare

Come ci si abitua bene ai ritmi deliziosamente rallentati ed oziosi regalati dalla prospettiva di ben quattro settimane consecutive di pausa dalla routine lavorativa....

Pizza o tè al limone?

Di gola avrei optato per la pizza, ma il mio pancino richiedeva urgentemente una bella tazza di liquido caldo per placare i subbugli delle...

Addio casetta nel bosco

Ultimo giro, siore e siori. Raccattati gli ultimi "peggio troiai" -come direbbe il toscano- si imbarca tutto sulla babbo's car, si salutano gli scoiattolini, si...

Vuoi leggere altri post?
clicca qui per andare all'archivio