Caldo afoso. Musica lounge in lontananza. Rose ovunque. Il piccolo orto che cresce con i suoi tempi. Fili d’erba inondati di sole. Fiori di malva. Profumi fruttati. Fruscio di foglie nella brezza leggera. Final Masquerade dei Linkin Park che suona nella testa. Sottile tagliente tristezza di sottofondo, ma sono tornati i pantaloni rossi!

Primo sabato di giugno © leeliah99.altervista.org

Cosa è successo prima:
“Europa in Piazza” a Trieste © boisderose

Di pupazzetti lituani e gerani in regalo

Cosa è successo dopo:
Parco di Villa Revoltella: la passeggiata © leeliah99.altervista.org

Gigli giganti e funghetti magici

_______

Questo post è stato letto 74 volte.
Puoi seguire il blog su Twitter e su Facebook.

3 Commenti

  1. I pantaloni rossi hanno una lunga storia che si perde nei meandri dell’adolescenza: diciamo che li indosso come fossero un amuleto. ;)

Tu che ne pensi?