mercatino di natale francese

Chi ha nascosto il Reblochon? E chi s’è mangiato tutti i macarons?
Per dare il via ufficiale ai mercatini natalizi quest’anno ad inaugurare le danze è arrivato a Trieste il mercatino di Natale Francese, con tanto di casette di legno addobbate con luci e ghirlande e prodotti tradizionali d’Oltralpe in vendita.
Non potevano ovviamente mancare i tipici formaggi (con relative caratteristiche “profumazioni”) assieme ai prodotti di pasticceria con cioccolatini, biscotti, croissants, pane (baguettes a volontà mesdames et messieurs) e gli immancabili macarons (andati a ruba!).
A colorare lo scenario spezie di ogni genere e saponette profumate (lavande e coquelicot i prescelti, ma avrei fatto volentieri manbassa).

Mercatino di Natale Francese 2012 © leeliah99.altervista.org
Mercatino di Natale Francese 2012
Mercatino di Natale Francese 2012, tutti i formaggi tranne il Reblochon © leeliah99.altervista.org
Mercatino di Natale Francese 2012, tutti i formaggi tranne il Reblochon
Mercatino di Natale Francese 2012, la Boulangerie © leeliah99.altervista.org
Mercatino di Natale Francese 2012, la Boulangerie
Mercatino di Natale Francese 2012, gâteaux © leeliah99.altervista.org
Mercatino di Natale Francese 2012, gâteaux

Non mancavano nemmeno vini, profumi, gioielli ed i decorativi fiori di legno, accompagnati da porta candele, segnalibri, tovaglie e ancora tanta, tanta lavanda!

L’atmosfera da villaggio francese decantata nel volantino onestamente non posso dire di averla percepita: la piazza di S. Antonio Nuovo ha indubbiamente il suo fascino, e le bancarelle ospitate nelle casette di legno erano molto carine, solo che non ci ho visto nulla di peculiarmente francese.
La missione che ci eravamo prefissate io e Liny era di procurare a lei una quantità sufficiente di formaggio Reblochon per cimentarsi nella ricetta della tartiflette (fallita) e per me di fare millequattrocentosettantamila scatti ad ogni varietà possibile ed immaginabile di macarons (fallita pure questa perché venerdì di macarons neanche l’ombra, sabato solo pochi superstiti).
Tutto sommato però, per una che va in visibilio in presenza di un qualsivoglia agglomerato di oggetti colorati ben disposti in esposizione e con targhette scritte in bella calligrafia (ecco svelato il motivo dietro al ¼ d’ora passato davanti allo stand che vendeva spezie), non posso certo dire di essere rimasta delusa. Più mercatini ci sono, meglio è. Con buona pace dei risparmi.

Cosa è successo prima:
Ian McKellen nei panni di Gandalf (Lo Hobbit)

Ancora un mese e si torna nella Terra di Mezzo (Lo Hobbit)

Cosa è successo dopo:
Galadriel e Gandalf (Lo Hobbit)

Attesa finita: ho visto (e rivisto) "Lo Hobbit"

_______

Questo post è stato letto 756 volte.
Puoi seguire il blog su Twitter e su Facebook.

7 Commenti

  1. per fortuna mi sono rifatta domenica! Smarty ha trovato almeno i macarons (pure Pisolo li ha gradito molto) e ha comprato pure un baguette.

    Per il Reblochon, evidentemente le Tartiflette non sanno da fare! uffi uffi

    • Prova nella formaggeria che ti dicevo, forse lo trovi là.
      Oh bene, li avete presi allora i macarons, allora missioni (quasi) compiute! ;)

  2. Mi fa indiavolare il fatto che ovunque vada, in qualsiasi mercatino, mi dicano che è vietato fare foto!!
    Mi piace così tanto l’ambientazione, e per altro sarebbe una bella pubblicità, quest’idea di privacy per forza mi pare che sia troppo chiusa…
    Quanto invidio le tue foto tanto belle e caserecce di questo nuovo shoot ^_^
    Che aria di Natale si respira in giro :))

    • Sono d’accordo: trovo certe restrizioni davvero eccessive. Per fortuna in questo caso non c’era nessun divieto, per cui ho potuto aggirarmi e scattare in piena libertà. :)
      Organizzano qualcosa di luccicoso e che profumi di frittelle fritte dalle tue parti?

  3. Non saprei :D
    Ho sempre il tempo contatissimo e non riesco mai a fare giretti per bancarelle… è possibile, comunque, che in centro organizzino belle cosine per questo periodo pre Natalizio… non so se riuscirò a fare una capatina, ma sarebbe un piacere ^_^

  4. Che bello questo mercatino !!
    Me lo ricordavo ancora dagli scorsi anni !
    E soprattutto mi piace come lo racconti tu.

    C’è da dire che cominciate presto lì a Trieste con le cose di Natale !
    Qui da noi l’accensione delle luminarie è prevista per il 25 novembre e da quel giorno sarà tutto un mercatino !
    Bello !! Dirai tu….invece mica tanto perchè gli espositori sono gli stessi più o meno da quando abito qui (16 anni !!) e incredibilmente vendono sempre le stesse identiche cose!
    A cercar bene si trovan cose tipo la Luisona di Benni !
    Io ho rinunciato alle compere tra le bancarelle, però mi piace lo stesso andarci a passeggiare…è la cosa che mi fa più Natale in assoluto.

    Colgo l’occasione per ringraziarti dei preziosissimi consigli informatici !
    Mi sei stata indispensabile !
    In questi giorni non ho avuto tantissimo tempo ma credo di aver sistemato quasi tutto.
    Appena riesco faccio il mio primo post ufficiale !

    Un abbraccio grande grande

    • In realtà questo è il post del primo mercatino francese del 2012, quello di quest’anno lo pubblicherò tra qualche giorno, ci sono stata lo scorso sabato e di nuovo domenica.
      Anche noi l’anno scorso lucine accese il 25 novembre, adesso in centro certe vie sono illuminate ed altre no, mentre Piazza Unità d’Italia è ancora in attesa, credo bisognerà aspettare la fine del mese.
      Anche qui sai più o meno questi mercatini si ripetono tutti gli anni, è una sfida scattare fotografie almeno un po’ originali, ma anche a me piacciono sempre comunque. :)

      Ho visto che sei riuscita ad attivare i commenti Jetpack sul tuo nuovo blog: ben fatto! Sono felice se ti sono stata d’aiuto. Al prossimo post ufficiale allora, a prestissimo!

Tu che ne pensi?