Non è rosso come mi ero messa in testa, ma è divano!
Mi viene in mente quell’episodio di F.R.I.E.N.D.S. in cui Joey e Chandler si esaltano per le poltrone nuove: in effetti il lato reclinabile del divanazzo dà le sue porche soddisfazioni ma non mi vorrei ridurre come loro a pensare che là fuori cattivo e non uscire più di casa. ^_^

Mi sono creata un account su Twitter e mi sono già stufata di averlo: non so, ho un blog, che ci scrivo là con così pochi caratteri a disposizione? Non mi viene in mente nulla che abbia un senso postare in forma iper succinta, quindi le probabilità che l’account langua fino alla morte sono estremamente alte.

Ieri mi sono ritrovata mio malgrado intrappolata in una bolgia umana confluita sulle rive per cazzeggiare nel post-Barcolana: ne è valsa la pena solo per la bancarella di Olivia & Marino che vendeva (ma soprattutto omaggiava) grissini, schiacciatine e crackersini vari di cui ho fatto un’insana scorta visto che il primo pacco di grissini ai pomodorini me lo sono sbafata in mezza giornata.

Barcolana 10/10/10 a Trieste © leeliah99.altervista.org
Barcolana 10/10/10 a Trieste

La mia collega Liny mi ha fatto tornare in mente che esiste Heroes e che dovevo ancora vedere la seconda stagione: sono rimasta parecchio indietro ma sto recuperando! Ne esiste anche una terza ed una quarta, ma prima di procurarmele voglio assicurarmi che il Petrelli non mi faccia fini ignobili, che allora mi risparmio lo stress visivo.

Sto in perenne fase di mumble-mumble riguardo alla questione del post precedente: i pensamenti dovranno forzatamente concludersi entro pochi giorni ma sotto sotto so di aver già preso una decisione, non resta che motivarla in maniera comprensibile a gente che non la pensa come me, ma ad un certo punto anche chissefrega, mi basta che mi lascino in pace!
Ho deciso che se ho un’effettiva e concreta opzione per limitare al minimo la compresenza con individui ipocriti e distanti galassie da me ben venga l’opzione. Preferisco passare il tempo con gente che se parto per la tangente con un ragionamento pseudo-serio sul fatto che sarebbe fichissimo che i minions esistessero veramente perché allora ne vorrei una cinquantina -che vuoi mettere la compagnia che fanno- e poi è anche pratico destreggiarsi con le faccende domestiche perché hanno tutti la salopettina jeans e fai un’unica lavatrice… ecco, mi asseconda e dopo due secondi scoppia a ridere insieme a me perché si rende conto che se c’è un limite tra ragione e follia ‘sto delirio dei minions è veramente oltre.

Cosa è successo prima:
Life Quest © leeliah99.altervista.org

Magari fosse così facile

Cosa è successo dopo:

Forse bastava capire che va tutto alla rovescia

_______

Questo post è stato letto 428 volte, condividilo se ti è piaciuto:

4 Commenti

  1. Anche io devo farmi un po’ più di cultura sui telefilm, dopo le 3 stagioni di Big Bang Theory guardate in estate ora sto spulciando Community però non è che mi entusiasmi tanto tanto…
    Comunque Twitter è utile quando puoi averlo sempre a portata di mano! Se ti passa una cosa in testa là scrivi, se qualcuno ti fa arrabbiare invece che tenerti tutto dentro ci fai un commento acido su twitter… e cose così ahahah

    • Allora Twitter diventerebbe ben presto un elenco senza fine di improperi e contumelie… meglio di no, va! ^_^

    • Color verde salvia m’ispira parecchio.
      Il nostro era color zabaione ma abbiamo dovuto dirgli addio perché non c’era modo di farlo passare per la porta di casa nuova e l’alternativa di issarlo e farlo entrare dal terrazzo era troppo costosa, così ora abbiamo un divano-puzzle anche se a vederlo non si direbbe, tipo barbatrucco insomma. ;)

Tu che ne pensi?