Crea sito
Home | Archivio | Trieste | A “Trieste In Fiore” fruttini esemplari e focosi peperoncini
Pollice verde Trieste

A “Trieste In Fiore” fruttini esemplari e focosi peperoncini

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org

S’era creato un discreto parapiglia su Twitter a causa della totale assenza di notizie sulla 15esima edizione di Trieste In Fiore e i dubbi iniziavano a farsi attanaglianti: ma quest’anno si farà? Si chiede a destra e manca, si twitta e si ritwitta, finché ci arriva la conferma ufficiale direttamente dal Comune di Trieste: Trieste In Fiore ritorna anche quest’anno, dal 16 al 23 marzo.

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Allestimento sobrio e poco appariscente all’inizio del Viale XX Settembre
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Il Viale XX Settembre durante “Trieste In Fiore” tra casette e mulini
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Il Viale XX Settembre durante “Trieste In Fiore” tra sedie di vimini e animali improbabili

Appena diffusa la data d’inaugurazione, le previsioni del tempo fanno sapere che mercoledì 16 soffierà bora forte, quindi farà molto freddo, ma serve ben altro per scoraggiare me e la mia ciurma, infatti nel primo pomeriggio e in quelli seguenti siamo lì, in Viale XX Settembre, pronti a tuffarci tra piantine aromatiche, agrumi siciliani, ulivi secolari, camelie, rododendri, tulipani e nuove affascinanti scoperte come l’erba dell’immortalità (che costa solo 10 euro, per voi aspiranti Highlander), l’abrotano perenne e il fuoco d’amore (meglio s-conosciuto come Lychnis calcedonica).

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
2 fuochi per 5 euretti, un vero affare

In realtà la prima affascinante scoperta avviene davanti ad un banchetto che, in lontananza, sembra avere in esposizione palloni da rugby con ciuffetti d’erba attaccati: avvicinandoci con cautela scopriamo che si tratta dei bulbi giganti della Scilla, una pianta sempre verde che di sicuro non manca di farsi notare.

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Scilla, pianta bulbosa perenne: lo stelo può raggiungere i 2 metri d’altezza

Imprevedibilmente, a differenza degli anni scorsi, questa volta non abbiamo arricchito la simpaticissima signora scozzese che vende le rose inglesi, nonostante il notevole ed apprezzatissimo profluvio di rose viola, tra cui una delle mie preferite che immortalo sempre devotamente quando è in fiore al Parco di San Giovanni (la Blue For You). Non è scattato l’innamoramento per cui, dopo averle annusate e fotografate senza lesinare, abbiamo fatto ciao ciao con la manina alla signora scozzese e la spedizione è proseguita.

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Pacific Dream, ovvero rosa viola fighissima
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Quando si dice che una pianta si dà da fare
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
La fontana decorativa ci piace assai
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Sundevilla
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
I ranuncoli e la fontana
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Gli immancabili tulipani variopinti

Le recenti missioni pro elleboro rosa forever & everywhere avevano lasciato parecchio a desiderare, ma neanche loro mi hanno convinta all’acquisto. Il fatto è che io sono attratta ogni volta da ciò che non posso oggettivamente comprare, perché non è molto realistico creare un frutteto o un agrumeto sul terrazzo, e quindi mi limito ad osservare con cupidigia gli stecchetti rachitici delle piante da frutto.
Ma… e questi cosa sono? Guarda che amori, dei piccoli frutti esemplari: qui ci è partita un po’ la ridariola, pensando ai vari modi in cui si potrebbe prendere ad esempio dei fruttini, perché era troppo banale pensare a cosa intendesse dire veramente il cartello.

Allo stand delle piante aromatiche e dei peperoncini c’è stata un’altra lunga sosta: se con mia mamma si fa notte in mezzo alle rose, col mio amico neo allevatore di peperoncini piccanti abbiamo messo radici davanti ai fornitissimi espositori, stabilendo validi criteri (lui), scegliendo in base al nome più minaccioso (io). Per fortuna è arrivata in nostro soccorso l’esperta e dopo pochi finali tentennamenti si compra uno dei peperoncini più piccanti del mondo – universo – galassia: mi viene affidato in mano qualche minuto per questioni di assenza di altre mani libere a disposizione e dev’essere stato uno spasso vedere la spensieratezza con cui lo reggevo, come fosse un sacco pieno di tritolo. Quando l’addetta mi ha consigliato di non sfregarmi il viso in caso avessi accidentalmente toccato le foglie se non volevo finire in ospedale, ho sorriso bonariamente e altrettanto prontamente ho restituito il sacchetto incriminato tra le mani del temerario compratore.

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Piantine aromatiche e tantissimi peperoncini semi letali

Carolina Reaper, ve lo dico se volevate saperlo: ci sono dei video su YouTube di gente che se ne spara uno intero e poi sta malissimo… io preferirei orientarmi verso un innocente limone caviale bianco, di cui tra l’altro ignoravo beatamente l’esistenza fino a quando ho adocchiato questo eloquente avviso e ho letto che un chilo può arrivare a costare 120 eurini. Mi sa che non lo compro.

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Il delicatissimo e costosissimo limone caviale bianco: fotografare si può

Durante la spedizione di domenica pomeriggio mi sono ritrovata con una doppia missione: consigliare la mia amica in procinto di traslocare su quali piante scegliere per farle compagnia oltre alla gatta -convincendola allo stesso tempo che il suo pollice viola potesse diventare quantomeno verdognolo- e scoprire quali fossero i fiorellini misteriosi che Liny voleva comprare, ma di cui non ricordava il nome.
Entrambe le missioni sono state compiute con successo: nell’appartamento nuovo verranno sapientemente posizionate una gardenia ed una calla, e Liny si è portata a casa quattro piantine di… aspetta che riapro Google che non riesco a memorizzare ‘sto nomemesembriantemo, due arancioni e due viola.

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Non ricordo come si chiama il rametto contorto, ma è molto simpatico
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Filini verdi con sfondo d’agrifoglio

Ma quindi alla fine sono tornata a casa a mani vuote? Certo che no!
Ho girato attorno alla mia preda, indecisa su quale scegliere, e decisiva è stata la spiegazione del venditore: quella a foglia argentata ha i fiori profumati, mentre l’altra ha profumate anche le foglie. Il fatto poi che l’altra venisse accompagnata da un appropriatissimo vaso viola in tinta non ha in alcun modo inciso sulla mia scelta. wink
Lavanda dentata inglese, preparati al trasloco!

Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Non è lei la prescelta, ma la lavanda si fotografa sempre volentieri
Trieste In Fiore 2016 © leeliah99.altervista.org
Sognando l’agrumeto
(grazie a boisderose per la foto)
BUONA PRIMAVERA! 
Cosa è successo prima:
Molo Audace a Trieste © leeliah99.altervista.org

Molto audace

Cosa è successo dopo:
Terrazzo in primavera © leeliah99.altervista.org

Si semini chi può

6 commenti

  • Wow!!! Foto fantastiche e troppo divertenti i tuoi racconti sulle varie spedizioni. Anch’io ti avrei “sfruttata” come consulente, chissà cosa avrei portato a casa sennò!!! O_o

  • Che meravigliaa :D
    Vogliamo una foto della nuova arrivata!!

    ps: sappi che chiederò la tua consulenza, appena riuscirò a svuotare le fioriere da tutta la terra mista a schifezze che mi han lasciato in eredità i precedenti proprietari!! ^^

    :*

    • La foto della lavanda arriverà non appena riuscirò ad accedere al terrazzo (bora con raffiche a 120km/h da stanotte). :-/
      Mi piace essere richiesta come consulente, anche se in realtà non mi sento un’esperta: ci metto tanta passione e buona volontà, diciamo così. ;) Chiedi pure!

    • Se passi oggi occhio a non volare via! Verso cosa eri orientata? (io curiosa peggio di scimmietta) :P

Clicca qui per commentare

Tu che ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: