“Presto il passaggio, che fino allora era andato verso il basso, cominciò a risalire di nuovo, e dopo un po’ divenne veramente erto. Bilbo fu quindi costretto a rallentare. Finalmente la salita finì; il passaggio faceva una curva e improvvisamente riprendeva a scendere, e laggiù, alla fine del breve pendio, egli vide -sottile dietro un’altra curva- un filo di luce. Non una luce rossa, come quella di un fuoco o di una lanterna, ma una pallida luce come quella che c’è all’aperto. Allora Bilbo si mise a correre.
Arrancando alla massima velocità consentitagli dalle sue gambette superò l’ultima curva e arrivò in uno spazio aperto, dove la luce, dopo tutto quel tempo passato al buio, gli sembrò così vivida da abbagliare. In realtà si trattava soltanto di un raggio di sole che penetrava nell’ingresso, dove un grosso portone, un portone di pietra, era stato lasciato socchiuso.
Bilbo sbattè gli occhi, e improvvisamente vide gli Orchi: Orchi armati da capo a piedi con le spade sguainate che sedevano proprio sulla soglia, sorvegliando con gli occhi ben aperti la porta e il passaggio che portava a essa.”

The Hobbit, illustrato da Alan Lee
© Alan Lee

Mentre io mi leggo Lo Hobbit sulla mia nuova sedia a dondolo in terrazza, quel brav’uomo di Peter Jackson si sta adoperando a ricreare La Magia con cui se ho ben capito potremo deliziarci verso la fine del prossimo anno.

Fuochi di San Giovanni © leeliah99.altervista.org
Fuochi di San Giovanni

Oltre alle amene letture, stamattina ho fatto la conoscenza di un cagnetto pelosetto molto carino, socievole e nero, che cercava riparo dal sole sotto le mie gambe mentre la mamma della mia amica di culla disboscava il suo rigoglioso cespuglio di lavanda per regalarla alla sottoscritta che ci ha guadagnato pure un sacchetto di rucola con cui rallegrare il lauto pasto a base di spaghetti inondati di salsa di pomodoro, olive nere e stracchino.
Ultimamente mi dò ai piaceri culinari, anche fuori sede: dopo aver sperimentato una rinomata pizzeria praticamente sotto casa abbiamo deciso (io e la mia amica di culla, visto che abitiamo di nuovo -guarda caso- nello stesso rione) di trasferirci lì praticamente in pianta stabile, e vuoi mettere la soddisfazione di incontrarci anche all’ultimo momento e trovare il “nostro” tavolo sotto le fronde dell’albero che decora il giardino esterno ad attenderci! Ieri sera abbiamo dovuto rinunciare alla pizza e ripiegare su altre cibarie a causa di un infortunio del pizzaiolo, per cui dobbiamo assolutamente rifarci quanto prima.
Sta a vedere che mi affeziono alla vita di quartiere! Qui c’è sempre qualche iniziativa che spunta e che attira la mia attenzione. Mi è dispiaciuto un po’ essermi persa il rito dei fuochi di San Giovanni con danze intorno ai falò e la possibilità di bruciare dando in pasto alle fiamme paure e insicurezze di cui ci si vuole liberare. Non avendo potuto partecipare di persona mi sono limitata a scrutare pensierosa dal terrazzo le fiammate che si alzavano guizzanti verso il cielo e ho bruciato metaforicamente una lista bella lunga di orpelli ingombranti quanto inutili e dannosi. Speriamo valga lo stesso!

Cosa è successo prima:
Concerto dei Powerpipes al Triskell 2011 © leeliah99.altervista.org

Un po' come dar fuoco alla pioggia

Cosa è successo dopo:
Fuochi d'artificio sul Molo Audace per l'inaugurazione della Costa Favolosa a Trieste © leeliah99.altervista.org

Favolosa... Trieste

_______

Questo post è stato letto 548 volte

6 Commenti

  1. Rucola noo…no buona…Scarterei anche lo stracchino…no buono…salvo il sugo al pomodoro ed olive, magari con una foglia di basilico…in attesa del nuovo film…
    Poi se vuoi la prima volta che passi dalle mie parti ti faccio conoscere le mie tre cagnette pelosette nere…aspettano solo qualcuno che si lasci leccare…

    Molten

    • Mi scarti sia la rucola che lo stracchino? Eppecché??? ;) Vabbè dai, per te allora una versione “basilico-friendly”!
      Le cagnette sono tutte e tre nere? Che belline, se poi si fanno accarezzare ancora meglio, io quando mi ci metto sono piuttosto perseverante con le coccole. :)

      [Devo indagare sul perché non riesco più a fare il login su Splinder per commentare nel tuo blog, dev’esserci qualche problema a me ignoto perché non mi prende i commenti neanche su blogspot.]

  2. Stracchino e rucola proprio no…questione solo di gusto e niente più.
    Le cagnette sono tutte nere con sbuffi marroni o bianchi e sono tre amanti delle coccole, che però esigono contemporaneamente…
    su splinder ho provato a postare da anonimo e non ho avuto problemi…

    Molten

    • Non avevo neanche provato a commentare senza fare il login in effetti, siccome avevo creato un account lì volevo usare quello, mentre su blogspot hai la possibilità di entrare usando varie opzioni e nessuna mi funziona. Poco male, una soluzione si troverà prima o poi :)

  3. Hola…
    ho provato a postare su splinder e non mi ha creato problemi…non saprei perchè ti blocca…

    Le tre pesti sono tutte nere con qualche sbuffo marrone o bianco. Sull’ultimo post ci sono le foto delle due più giovani…

    Molten

  4. Riprovo…questo potrebbe essere una fotocopia o quasi di quanto postato pochi attimi fa…

    Su splinder io ho postato da anonimo e non mi ha creato problemi…

    Le tre pesti sono tutte nere con qualche sbuffo marrone o bianco…

    Molten

Tu che ne pensi?