Crea sito
Home | Archivio | Vita vissuta | Il mistero s’infittisce vieppiù e vieppiù
Trieste Vita vissuta

Il mistero s’infittisce vieppiù e vieppiù

@ 12.02
Quanto sono metereopatica? Tanto!
Come si fa ad essere di buon umore quando ti svegliano le raffiche di bora e appena alzata scopri che sta pure piovendo a dirotto? Ti salvi ripensando alla serata che hai appena trascorso a scroccare il collegamento ad Internet, a fare la spesa, a cucinare (e bruciare più o meno tutto!), a chiacchierare amabilmente e a rimpinzarti felice di anacardi ricoperti di cioccolato fondente, per poi andare fino in stazione metà a piedi metà in bici ed aspettare un autobo che non arriverà mai, approdare comunque alla tua casetta e scoprire un folletto che guarda Canale5 con uno sguardo che urla “uccidetemi ora!”… astinenza da chat e da giochini, il responso è piuttosto semplice!

Pioggia
© *DoNy*

Giusto per dovere di cronaca: ieri poi alla fine un operatore l’abbiamo scovato, indovinate un po’, chiamando un numero *a pagamento*! Che strano, vero? Ma ovviamente non poteva aiutarmi perché lui è addetto unicamente alle connessioni analogiche a 56k: se tu -fetente- hai voluto dargli più soldi con una linea ADSL son cavoli tuoi e ti attacchi. Ma quanto ci tengono ai loro clienti? Sono sempre più contenta di avergliene tolto uno facendo passare il cellulare del mio moroso da Wind a Vodafone, e ora sarò ancora più lieta di levargliene un altro nella personcina di me stessa medesima. Con tanto di pernacchia! E immaginate che fax bollente si vedranno arrivare domani!
Ah già… domani, giorno del concorso… c’ho giusto un filino di piu piu!

Se continua a diluviare così la vedo veramente buia oggi uscire per il secondo giorno di scroccamento Internet, stavolta gentilmente offerto da lu babbu, considerando anche il fatto che per principio non voglio avere nulla a che fare con quella infernale stufa a gas (ogni volta che mi cade l’occhio lì sento una vocina in lontananza che sussurra “salta in aria, salta in aria”, e non è piacevole!) e in quell’appartamento non saprei davvero se ci sono più scatoloni o stalattiti di ghiaccio… mannaggia!

P.S.: quant’è frustrante sentirsi in pace col mondo per essersi *ricordati* di auto-mandarsi una mail di promemoria per *ricordarsi* di fare una cosa, e poi poter accedere alla mail solo quando è ormai troppo tardi, e scoprire amaramente che nonostante gli apprezzabili sforzi… ce ne siamo *dimenticati*!!!

Cosa è successo prima:

Non si fa così

Cosa è successo dopo:

Sfidando intemperie e inseguendo fantasmi

1 commento

  • buonasera signorina!
    passo di qui e trovo parecchi nuovi posts, il che mi ricorda che sto disertando i blog delle mie amiche.. così non va affatto..
    concordo con l’idea di cambiare la stanza, è una cosa che fa bene allo spirito. io non investo soldi in tal senso perchè.. diciamo che l’obiettivo è investirli in un futuro in un’altra camera.. (e qui si passa ai sogni lontani lontani.. sigh)
    per internet non so che dirti se non che ho sentito dire che sulla linea di Libero stanno facendo dei lavori. comunque ho sentito anche di gente che sta avendo problemi..quindi protesta, protesta..tu odi wind, io odio tim, il mondo è bello perchè è vario no?
    parliamo di calcio, questa settimana? naaaaaaaaa, non roviniamoci una domenica così uggiosa. meno male che l’arte mi salva. in bocca al lupo per il concorso.. fammi sapere! io non ne ho mai fatto uno in vita mia!
    un abbraccione.

Clicca qui per commentare

Tu che ne pensi?